Comunità Capi

I capi, gli assistenti Ecclesiastici ed i soci adulti in servizio educativo presenti nel Gruppo formano la Comunità capi (detta anche Co.Ca.) che ha per scopo:
  • l’approfondimento dei problemi educativi;
  • la formazione permanente degli adulti in servizio educativo;
  • l’inserimento e la presenza dell’Associazione nell’ambiente locale:
  • coordinamento e armonizzazione dell’azione educativa delle singole unità.
La Co.Ca è una comunità di Servizio guidata dai capi gruppo i cui membri si interfacciano per una continua crescita personale e sociale.
 
LA FORMAZIONE DEI CAPI
L’AGESCI dal momento dell’ingresso in Comunità capi, propone ai propri soci adulti, percorsi formativi vissuti in una dimensione di formazione permanente.

Perchè portiamo un’uniforme?
Semplicemente perchè un’uniforme ben portata  ed in ordine, oltre ad essere il simbolo di una fratellanza, è il segno della fedeltà a un impegno e a uno stile di vita, quello scout!

Cosa facciamo?
Anche se in apparenza gli scout possono sembrare solo dei ragazzi che amano andare sui monti o nei boschi a campeggiare, trovando la strada servendosi della bussola e della carta topografica, in realtà dietro c’è dell’altro… “tutto viene fatto col gioco, ma mai niente per gioco!
Lo scopo dello scoutismo è formare cittadini del mondo, servendosi di un metodo preciso e studiato nei minimi dettagli, proposto, sperimentato e vissuto ormai da milioni di ragazzi in tutto il mondo.
Il metodo scout si basa su alcuni principi cardine nella formazione del ragazzo: conoscenza di se stessi, impegno, responsabilità personale,  coeducazione, rispetto della natura e dell’ambiente, rispetto delle regole, educazione alla salute e forza fisica, dimensione spirituale, educazione alla fede, responsabilità sociale e civica, educazione del servizio al prossimo.

Non abbiamo la presunzione, nè le forze, per risolvere tutti i problemi dei giovani; siamo solo persone di buona volontà, che credono che il domani possa essere migliore dell’oggi, sicuri che in ogni ragazzo e in ogni ragazza ci sia qualcosa di buono che aspetta solo una mano per venire fuori.